Francesca Bellino “Sul corno del rinoceronte”

16 July 2014

Esce “Sul corno del rinoceronte”di Francesca Bellino un road novel ambientato tra Italia e Tunisia che, attraverso l’amicizia di due donne, indaga una pagina centrale della storia delle due sponde del Mediterraneo. Dal 13 giugno in libreria, dedicato a tutte le donne che sono partite, esce per L’Asino d’oro edizioni (collana Omero, pag. 250, Euro 12) Sul corno del rinoceronte, romanzo di Francesca Bellino ambientato tra Italia e Tunisia prima, durante e dopo la cacciata del dittatore Ben Ali. La storia ruota attorno all’intensa amicizia tra Mary, giovane antropologa italiana, e Meriem, tunisina, immigrata in Italia per amore e in fuga dal patrigno autoritario. Molto diverse tra loro ma accomunate dallo stesso coraggio, le due protagoniste cercano e trovano, ciascuna a suo modo, la propria identità e la propria affettività. 

Il libro sarà presentato a Roma il 13 giugno (ore 17.45) presso la Casa delle Letterature (piazza dell’Orologio, 3).

Insieme all’autrice ci saranno Francesca Maria Corrao, docente di lingua e cultura araba dell’Università Luiss di Roma, e l’attrice Katiuscia Magliarisi. Il 16 giugno (ore 18.30) negli spazi delle Scuderie Villino Corsini -Teatro Villa Pamphili (Largo 3 giugno 1849, entrata via di San Pancrazio, 10 – angolo via Aurelia antica). Insieme all’autrice ci saranno lo scrittore Lorenzo Pavolini, l’attrice Angela Antonini e Nasser El Gilani che offrirà una performance di calligrafia araba. Il 18 giugno (ore 19) alla Libreria delle donne di Roma Tuba (via del Pigneto 39/a). Insieme all’autrice ci saranno la scrittrice Carola Susani, l’attrice Samantha Silvestri e l’orafa Fabiana Fusco che presenterà la collezione dei gioielli ispirati al romanzo.Il 26 giugno (ore 19) alla Libreria Arcadia (via Senofane, 143).

Con l’autrice ci sarà Giorgio Gizzi, libraio. E il 27 giugno (ore 21) in piazza dei Renzi a Trastevere dove è in programma Sul corno del rinoceronte live, a cura di Francesca Bellino, evento inserito nell’ambito delle iniziative culturali promosse dal I municipio: “Open Trastevere: la cultura nuoce gravemente al degrado”. Conduzione di Ivo Mei, giornalista di La7, letture dell’attrice Giulia Bornacin e musica di Chokri Ben Zaghdabe (oud), Khaled Ben Salah (darbuka).  

La trama Meriem è morta. Mary è atterrata a Tunisi per partecipare al funerale. È sconvolta e disorientata, ma sa che per raggiungere Kairouan, la città natale dell’amica, deve prendere un taxi. Così, sale sul primo che trova. Il tassista Hedi diventa per lei una sorta di Virgilio: con lui Mary attraversa un paese in equilibrio precario tra festa e rivoluzione, speranze e proteste, nel pieno degli sconvolgimenti politici successivi alla liberazione dalla dittatura. Durante il viaggio, si alternano al presente i ricordi di Mary, momenti della vita a Roma con Meriem e della vacanza a Kairouan dove si è innamorata di Faruk, affascinante calligrafo… Rivelandosi gradualmente a se stessa, Mary prenderà coscienza dei propri limiti e attuerà la propria rivoluzione.Con questo road novel dal finale a sorpresa, l’autrice racconta l’amicizia fra due donne che cercano e trovano, ognuna a suo modo, l’identità e l’affettività, facendo emergere aspetti insoliti e curiosi di due culture diverse.  L’autriceFrancesca Bellino è scrittrice, giornalista e reporter di viaggio. Collabora con diverse testate, italiane ed estere, tra cui “Il Mattino” e “Reset”, e cura un blog su “Huffington Post”.È autrice di Il prefisso di Dio. Storie e labirinti di Once, Buenos Aires (Infinito, 2008), Uno sguardo più in là (Aram, 2010), Sale (Lite Editions, 2013), due saggi sul mito di Lucio Battisti e racconti pubblicati in antologie. Nel 2009 ha ricevuto la Targa Olaf al “Premio Cronista – Piero Passetti” e nel 2013 il Premio Talea.  

www.francescabellino.it 


Comments

No comments