Una storia ritrovata

by Daniela Metteo
17 February 2014

Un manoscritto trovato per caso; è il diario del nonno. Un memoriale ricco di episodi attraverso i quali si ricostruisce la storia del Paese dall'unità appena nata, fino al boom economico degli anni '60. Negli appunti di Felice Metteo troviamo le due guerre mondiali,il terremoto di Messina, la cosiddetta "spagnola", ovvero l'influenza che provocò milioni di vittime. Oltre alle grandi tragedie, che hanno caratterizzato quel periodo storico, Felice Metteo propone delle riflessioni su temi che ritroveremo a distanza di molti anni: la lungimiranza della Germania sulla formazione, il problema della meritocrazia e della sicurezza sul lavoro. L'Italia narrata da Daniela Metteo, attraverso la testimonianza di suo nonno Felice, è un insieme di realtà culturali molto distanti tra loro, un agglomerato di regioni dove è persino pericoloso spostarsi da una città all'altra. Eppure, nonostante le differenze e le difficoltà, il Paese riuscirà a raggiungere quello sviluppo sociale, industriale e politico, degli altri stati europei. Un bel messaggio per le nuove generazioni.

Massimiliano Porena

Comments

No comments